SCUOLE SUPERIORI 21 NOVEMBRE

PROGRAMMA  EDIZIONE  SCUOLE SUPERIORI 

location: Urban center e sede Cid corso Rosmini 58, Palazzo Fondazione Caritro piazza Rosmii,  Polo universitario corso Bettini 84, sede associazione Artea corso Bettini 58  e sede Artea via Rialto 48, Polo museale corso Bettini 43, Liceo Rosmini corso Bettini 84, Teatro Zandonai

orari delle lezioni: 8.10-9.00 | 9.10- 10.00 | 10.10- 11.00

spostamento al Teatro Zandonai 11.30 SPETTACOLO | 12.10 dibattito  | 12.45 rientro a scuola

Ecco il programma con le scuole e classi coinvolte:

image

CHIAMATA ALLE ARTI – PROGRAMMA DEI LABORATORI ARTISTICI E CULTURALI

TEATRO – Dalla mente al cuore: i segreti dell’attore

presso Liceo Rosmini, corso Bettini 86

a cura della Compagnia Evoè Teatro – con Clara Setti

sibby-bandierine-al-vento 

Il laboratorio vuole sperimentare le potenzialità attoriali e quindi sensoriali dentro ognuno di noi: quali sono le caratteristiche di un attore? Quali sono i suoi strumenti di lavoro?Il laboratorio sarà una scoperta che andrà a indagare le potenzialità personali e uniche di ognuno, attraverso 3 momenti:
1) il Training psico-fisico dell’attore
2) i 4 centri energetici: lavoro sulle diverse abilità espressive del corpo attoriale
3) fondamenti di improvvisazione: i 4 passi dell’attore
abbigliamento comodo per lavorare (anche pantaloni jeans e scarpe comode con suola non scivolosa per muoversi rapidamente, non per forza da ginnastica, possibilmente maglie senza scritte)

(foto Mirko Piffer)

USO DELLA VOCE – HO UNA VOCE! Come parla, cosa dice, come suona, chi l’ascolta?

Presso Liceo Rosmini, corso Bettini 86

a cura della Compagnia Evoè Teatro – con Marta Marchi

lab-voce 
Il laboratorio prevede un assaggio di lavoro sulla voce, intesa come strumento da conoscere, esplorare, valorizzare. Ci focalizzeremo sui muscoli e le parti del corpo coinvolte durante il processo di emissione della voce cercando di fare attenzione agli ostacoli (tensioni) che la nostra voce deve affrontare. Proveremo a giocare con il suono, spostandolo e modificandolo come fosse un flusso. Inizieremo a esplorare i vari suoni, vocali e consonanti, lavorando su articolazione e prosodia. Assaggeremo qualche elemento di dizione nell’ottica di avere maggior consapevolezza di come pronunciamo ciascuna parola.
(foto Elena Tudorache)

LETTURA ESPRESSIVA – LA FORMA DELLA PAROLA presso Liceo Rosmini, corso Bettini 86

a cura della Compagnia Evoè Teatro – con Emanuele Cerra
strength 
Il laboratorio si propone di stimolare attraverso delle prove pratiche i partecipanti a dare una forma interpretativa alla lettura, con attenzione alle sfumature che si possono dare, analizzando la cadenza che ognuno porta con se "di nascita" e cercando attraverso la lettura di brevi brani di prendere coscenza di se e del proprio potenziale espressivo.

TEATRODANZA presso Artea, corso Bettini 58

a cura dell’associazione Artea – con Fannj Oliva

10269287_10204103832584958_2439102187904918675_o   Immagine

Il corso esplora gli aspetti tecnici, improvvisativi e compositivi di teatro e danza guidando i partecipanti alla scoperta del linguaggio creativo del proprio corpo e di quello degli altri.

Si consiglia abbigliamento comodo. Si lavora a piedi nudi.

HIP HOP presso Artea, via Rialto 48

yle  

in collaborazione con Xdance – ins. Ylenia Lovato

Slegato dalla danza accademica, l’Hip Hop è una danza di strada che nasce sulle modulazioni della musica Hip Hop. Genere coinvolgente e grintoso, per essere praticato necessita di abbigliamento comodo e scarpe da ginnastica (di ricambio)

TAIJI QUAN: meditazione in movimento, presso Cid, Urban center primo piano, corso Rosmini 58

a cura dell’associazione Artea – con Valentina Petrolli
- Ricerca di una postura che comunichi presenza “viva e intenzione marziale”
- Una maggiore consapevolezza energetica (intesa come vitalità) anche attraverso l’ascolto reciproco
- Acquisizione di strumenti per lavorare sullo scioglimento delle contratture e sul rilassamento profondo
- Apprendimento di movimenti fluidi e concatenati nell’esecuzione di ‘introduzione della forma 85 movimenti  dello stile Yang Tradizionale.
Si lavora con abbigliamento comodo e calzini.

GIOCOLERIA E ARTI CIRCENSI presso Urban center Sala Kennedy, corso Rosmini 58

con Magico Camillo

185    

Laboratorio creativo di gioco, movimento ed espressività nella scoperta delle arti circensi; filo conduttore del percorso sarà il gioco. Le esperienze sensoriali, il movimento, il gioco e le attività creative sono il cibo per il nostro cervello, attivano processi creativi che coinvolgono l’intera personalità e sviluppano competenze cognitive oltre a quelle motorie. Esse rappresentano il motore dello sviluppo armonico ed equilibrato dell’uomo.

TRUCCO DA SCENA presso Urban center primo piano, corso Rosmini 58

con Lucia Santorsola

134

Breve dimostrazioni di un trucco teatrale e cinematografico.  Verranno illustrate in breve le differenze tra un trucco teatrale ed uno cinematografico: come cambiare un viso in funzione del personaggio e della scena che l’attore andrà ad interpretare. A seguire piccola dimostrazione pratica.

LABORATORIO DI COSTUME presso Urban center, piano terra, corso Rosmini 58

con Sara Ferrari

132  

Per creare un costume di scena non sempre serve essere sarti. Basta un po’ di fantasia e creatività per creare sul palco movimenti ed effetti straordinari. E chi dice poi che gli stessi costumi non si possano usare per andare a scuola o ad una festa con gli amici? Noi cercheremo proprio di fare questo!

 

CITTA’ SONORE presso Mart, corso Bettini 43

a cura dell’area educazione del MART, con ADRIANO SIESSER
46-paesaggi-sonori    Risultati immagini per mart logo
Questo laboratorio è un progetto del giovane artista Adriano Siesser, da tempo impegnato nell’esplorazione di nuovi paradigmi interattivi a cavallo tra arte e tecnologia. I partecipanti conoscono la ricerca dell’artista e ascoltano paesaggi sonori realizzati da musicisti contemporanei. In seguito, selezionano dei suoni per i loro paesaggi e li rappresentano graficamente, ispirandosi ai lavori dell’artista canadese Geoff Mcfetridge, presente nelle collezioni del Mart. Grazie all’utilizzo di un materiale conduttivo, le grafiche diventano interattive, trasformandosi in un’installazione sonora collettiva che i ragazzi azionano per l’esecuzione finale dei loro paesaggi sonori. La manualità e la grafica incontrano l’elettronica e l’interattività, con l’obbiettivo di sensibilizzare verso un materiale, quello sonoro, dalle grandi potenzialità espressive.

IL GIOCO DELLA PITTURA, presso Mart, corso Bettini 43
a cura dell’area educazione del MART, Progetto di Adriano Siesser

Il punto di partenza è l’immagine di un artista presente al Mart e di sue opere d’arte, elaborata attraverso il collage digitale. I partecipanti, con i colori a tempera, le matite e i pastelli ad olio compiono un lavoro di selezione e composizione su tale immagine, scoprendo nuove possibilità espressive con continue sovrapposizioni, aggiungendo e sottraendo elementi e giocando con l’artista e le sue opere. Questo nuovo laboratorio è un progetto di Adriano Siesser, autore delle tavole del progetto La Grande Guerra più 100 dell’Università di Trento, che intende far sperimentare ai partecipanti lo stesso procedimento utilizzato per realizzarle. La computer grafica, la pittura e la grafica vengono affiancate per mostrare come molte tecniche possono convivere e contribuire a una narrazione personale e condivisa.

SULLE TRACCE DELLA STORIA presso Liceo Rosmini, corso Bettini

a cura del Museo storico italiano della Guerra di Rovereto – con Evelyn Consolati

documenti_alessio-periotto  Risultati immagini per museo della guerra di rovereto logo

 

Dopo una breve presentazione di cosa sia il Museo storico e quali siano i suoi compiti, ai ragazzi verrà presentata una selezione di documenti provenienti dagli archivi del museo. Insieme ripercorerremo le tappe del lavoro dello storico e cercheremo di ricostruire la biografia di un soldato della Prima Guerra Mondiale.

(foto Alessio Periotto)

_______________________________________________________________________________________________________________________

CHIAMATA ALLE SCIENZE – LABORATORI SCIENTIFICI

CODERDOJO presso Liceo Rosmini, corso Bettini 86

a cura di Coderdojo Trento – con David Leoni, Massimiliano Luce e Mattia Gasperotti

cartolina-coderdojotrento-ragazzi      logo_coderdojo-e1386274164189

CoderDojo, Coder in gergo informatico riferito al programmatore e Dojo dal Giapponese Palestra, è una rete globale e internazionale di computer clubs dove bimbi e adolescenti possono ritrovarsi e imparare liberamente a scrivere programmi per il computer, sviluppare siti web, applicazioni, giochi e molto altro ancora.

Delle palestre per appassionati d’Informatica e futuri sviluppatori!

 THE HOUR OF CODE* presso il Liceo Rosmini, corso Bettini 86
a cura della Fondazione Bruno Kessler – con Adolfo Villafiorita e Pietro Molini
dsc_0349          index
Ogni studente in ogni scuola dovrebbe avere l’opportunità di imparare a programmare. L’Ora del Codice è una iniziativa nata negli Stati Uniti per introdurre ai concetti della programmazione adulti e bambini senza precedenti nozioni. Costruendo animazioni e risolvendo semplici problemi, chi partecipa a questa iniziativa impara i concetti fondamentali della programmazione: sequenza, iterazione, scelta… e lo fa divertendosi! Il gruppo ICT4G organizza l’Ora del Codice da alcuni anni ormai, per suscitare interesse in una delle professioni tra le più richieste nei prossimi anni e per esporre tutti ad un modo di ragionare affascinante e rigoroso.
*Proponenti: ICT4G – Il gruppo ICT4G della Fondazione Bruno Kessler si occupa di come le nuove tecnologie possono favorire lo sviluppo economico e sociale. Il gruppo ha sviluppato BringTheFood, l’applicazione che ha consentito a enti caritatevoli di recuperare centinaia di tonnellate di alimenti e promuove diverse iniziative di formazione in Africa Australe. (http://ict4g.fbk.eu)
LA DIETA MEDITERRANEA E IL MONDO DELLA RICERCA presso Palazzo Alberti (retro), sala riunioni del Comune in corso Bettini 43
 acura della Fondazione Bruno Kessler – con Marco Dianti, Rosa Maimone
clicksalute4_piramide_alimentareindex
Durante il laboratorio gli studenti vengono invitati ad analizzare le proprie abitudini alimentari, partendo dall’analisi di cosa abbiano mangiato il giorno precedente. Su questa base i ragazzi sono guidati in un confronto tra il proprio modo di nutrirsi e quanto suggerito dalla piramide alimentare che descrive la dieta di tipo mediterraneo. I ricercatori illustrano come il mondo della ricerca di Fbk possa essere utile per sviluppare buone abitudini alimentari ed assumere consapevolezza di come ci si nutre: verrà illustrata la nuova applicazione creata da Fbk appositamente per questo scopo insieme ad altri interessanti studi.
Si consiglia di preparare il piccolo diario alimentare già il giorno precedente l’incontro.
Tutto intorno alle specie: il mestiere del naturalista oggi – presso Palazzo della Fondazione Caritro, piazza Rosmini
a cura del MUSE di Trento, Elena Garollo e Ana Rodríguez Prieto.
muse logo muse museo delle scienze
 È facile descrivere una specie? Quante ne conosciamo? Come le studiamo e come le conserviamo? Durante questo intervento due ricercatrici del MUSE proveranno a rispondere a queste ed altre domande calandosi nelle vesti di naturaliste del XXIº secolo.
MA PROF, LEI LO SAPEVA? Presso Palazzo della Fondazione Caritro, piazza Rosmini
a cura dela Fondazione E.Mach, con Emanuele Eccel
quiz_00005LOGO_ORIZ_COL
Gioco a quiz mutuato dal Rischiatutto di Mike Bongiorno. I giocatori, suddivisi in tre squadre, devono accumulare punti rispondendo correttamente alle domande proposte. Dopo ogni risposta il conduttore ha la possibilità di approfondire l’argomento per spiegare meglio le motivazioni l’argomento con il supporto di alcune immagini e fonti in power point. I quesiti, scelti dai ricercatori della Fondazione Mach, verteranno su argomenti quali: Vivere il clima che cambia, Gli insetti e noi, L’uomo e i mammiferi, C’è vita nei fiumi, Riciclare fa bene alla terra.
MI ILLUMINO DI MELO presso Palazzo della Fondazione Caritro, piazza Rosmini
a cura di Fondazione E. Mach – con Simone Larger
Lezione teorico pratica organizzata in moduli per fare un’esperienza di laboratorio sul DNA della mela: DNA, PCR, ESTRAZIONE DNA, SEQUENZIAMENTO.
CibiAMO I NOSTRI BATTERI – presso Urban center piano terra, corso Rosmini 58
a cura dela Fondazione E. Mach – con Francesca Fava
Risultati immagini per gut model fondazione mach  LOGO_ORIZ_COL
Panoramica sui cibi salutari e non (particolare rilievo su frutta e verdura, prodotti animali, zuccheri e grassi) e su come l’alimentazione influisce sulla nostra salute attraverso il microbiota intestinale, la comunità di batteri che risiedono nel tratto gastrointestinale e che consiste in un vero e proprio organo, in grado di espletare funzioni metaboliche, immunitarie e di trasmissione nervosa. Descrizione di come si studia in vitro l’interazione dieta-microbi intestinali, attraverso “gut model” e di come da questo si passi a disegnare studi in vivo per testare alimenti funzionali benefici.
IL CORPO in MENTE – presso Palazzo Istruzione, corso Bettini 84
a cura dell’Università di Trento -Cimec – con Mara Mazzurega, Laura Facci, Jlenia Marisa, Chiara Valzolgher e Adriana Catania
Palazzo Piomarta 11.jpg
 Cimecunitn
Il laboratorio invita gli studenti ad esplorare le diverse dimensioni dell’immagine che abbiamo del nostro corpo. Durante i laboratori scopriremo che l’idea che abbiamo di come siamo fatti non necessariamente corrisponde a come ci vedono gli altri e nemmeno al reale.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>